Istituto Comprensivo 1 di Asti
Istituto Comprensivo 1 di Asti
Bisogni Educativi Speciali

Nel parlare di B.E.S., è rilevante l’apporto, anche sul piano culturale, del modello diagnostico ICF (International Classification of Functioning) dell’OMS, che considera la persona nella sua totalità, in una prospettiva bio-psico-sociale. Fondandosi sul profilo di funzionamento e sull’analisi delcontesto, il modello ICF consente di individuare i Bisogni Educativi Speciali (BES) dell’alunno prescindendo da preclusive tipizzazioni.
In questo senso, ogni alunno, con continuità o per determinati periodi, può manifestare Bisogni Educativi Speciali: o per motivi fisici, biologici, fisiologici o anche per motivi psicologici, sociali, rispetto ai quali è necessario che le scuole offrano adeguata e personalizzata risposta. Va,quind,i potenziata la CULTURA dell'INCLUSIONE.

DIRETTIVA MIUR 27/12/2012

PAI_IC1_ 2016-17.xls